È un problema che colpisce molti uomini, ma si può correre ai ripari partendo (anche) dalla tavola.

Cosa fare per un buon pene

Contenuto

    Eppure questo amico, sovente non è trattato come tale, non si hanno nei suoi confronti particolati attenzioni e cura.

    cosa fare per un buon pene

    Mentre quasi nessuno è preoccupato per la sua salute, dimenticandosi che anche le misure dipendono dalla sua circolazione sanguigna e quindi dalla sua salute. I genitali sono tra gli organi più vulnerabili alle infezioni a causa delle frequenti condizioni di umido e sudato della zona, zona che senza adeguata pulizia diviene un vero paradiso per i batteri ed i funghi.

    Pulizia per la quale va soprattutto utilizzata acqua corrente tiepida o calda, evitando saponi alcalini e detergenti comuni, poiché alterano il pH fisiologicamente protettivo della zona.

    cosa fare per un buon pene

    I maschietti non circoncisi dovranno sempre pulire la zona sotto il prepuzio, sede di possibile deposito di smegma ricordate la puntata precedente? Le malattie sessualmente trasmissibili sono sempre in agguato. Tuttavia cercare di non esagerare: alla fin fine non è mica un osso!

    cosa fare per un buon pene

    È utilissima una dieta equilibrata che comprende carboidrati, proteine, grassi e vitamine, evitando alimenti con alto contenuto di grassi. Micro-minerali come zinco e selenio sono inoltre essenziali per il corretto funzionamento sessuale e la fertilità.

    Ovviamente mi riferisco al riposo dopo uno sfiancante quanto splendido rapporto sessuale, ma mi riferisco anche alla necessità di riposare molto e bene. Visitato

    cosa fare per un buon pene