I farmaci per ipertensione o dialisi possono condizionare l'erezione - valleaquila.it

Sospendere lerezione. Disfunzione erettile: in Italia lo specialista di riferimento è l'andrologo

sospendere lerezione

I farmaci per ipertensione o dialisi sospendere lerezione condizionare l'erezione L'andrologo spiega che i farmaci anti-ipertensivi possono provocare disturbi dell'erezione e spiega anche che i problemi di disfunzione erettile affliggono spesso i pazienti con insufficienza renale cronica, specialmente se in dialisi. Ho 34 anni e premetto che da qualche mese ho incominciato a prendere la pastiglia a base di telmisartan 80 mg.

sospendere lerezione

Ora arriviamo al dunque: fino a qualche tempo fa avevo una erezione del pene duratura, ma ho sempre avuto poca sensibilità. Infatti, l'unico modo per eiaculare era quello di esercitare una forte pressione al pene.

sospendere lerezione

Purtroppo da un po' tutto è cambiato: gli stimoli sono quasi nulli, l'erezione è molto difficoltosa e spesso finisce in pochi minuti senza raggiungere l'orgasmo. Mi sono rivolto a un urologo il quale mi ha fatto fare le analisi ormonali e anche un Ecodoppler penieno statico, non quello dinamico perché il primo ah rilevato l'assenza di deficit di tipo vascolare.

Impotenza sessuale maschile, ecco tutte le cause e alcuni rimedi efficaci

Se sono qui per chiedervi aiuto è perché il problema non si è risolto. Parli di questo con il suo cardiologo che provvederà eventualmente a modificare la terapia.

Nuovi farmaci e nuove formulazioni per la disfunzione erettile. La storia dei farmaci per l'erezione

Disfunzione erettile in sospendere lerezione Domanda. Salve, sono un dializzato di 31 anni.

sospendere lerezione

Da circa un mese ho notato un calo dell'erezione e soprattutto non riesco a iniziare un rapporto. Ne ho parlato con l'urologo il quale mi ha dato un farmaco equivalente al Viagra!

sospendere lerezione

Dice che è una cosa temporanea e che si dovrebbe sbloccare. Cosa ne pensa?

sospendere lerezione

Inoltre, le consiglio di rivolgersi a una figura di sostegno psicologico, se ancora non lo ha fatto.